Il Progetto

 

L’obiettivo del progetto AquaSPICE è lo sviluppo e la validazione di metodologie, tecnologie e strumenti innovativi per una gestione efficiente e ottimale delle risorse idriche che porteranno le industrie di processo a minimizzare il consumo di acque provenienti da falda e ridurre lo scarico di reflui.
29

Partner

12

Paesi

6

Casi di Studio

3.5

Anni

11,055,248

Bilancio

In che modo il progetto AquaSPICE raggiungerà il suo obiettivo?

Analizzando le reali esigenze dell’industria di processo in sette paesi: Germania, Paesi Bassi, Belgio, Italia, Slovenia, Romania e Turchia. AquaSPICE focalizzerà l’innovazione relativa alla gestione olistica dell’acqua attraverso la catena del valore sull’implementazione e sulla valutazione di tecnologie e pratiche di riutilizzo dell’acqua in sei casi di studio specifici.

Caso di studio 2: Trattamento e riutilizzo dell’acqua all’interno delle unità di produzione perossidati in SOLVAY, ARETUSA (Toscana e Marche)

Il sito industriale di Rosignano Solvay è uno dei più antichi e grandi d’Italia. Per garantire una gestione dell’acqua più sostenibile, il Consorzio ARETUSA è stato costituito nel 2001 come PPP tra utility idrica (ASA Livorno), industria (Solvay Chimica Italia) e fornitore di tecnologia (Termomeccanica). Grazie ad ARETUSA, da oltre 15 anni, l’impianto chimico Solvay sta implementando un sistema di simbiosi utility-industria (pubblico-privato) per l’ottimizzazione del ciclo idrico regionale, riutilizzando circa 3 milioni di metri cubi all’anno di acque reflue urbane trattate nell’impianto di depurazione ARETUSA. L’obiettivo del caso studio 2 è trattare le acque reflue provenienti dal reparto di produzione di perossido di idrogeno all’interno dello stabilimento Solvay per riutilizzarle.
L’impianto pilota integrerà:

pretrattamento chimico per il controllo del pH

filtrazione in una colonna a letto fisso di ghiaia/sabbia rivestita di ossido di ferro o letto riempito di ossido di ferro (geotide) per rimuovere H2O2 e metalli

denitrificazione biologica mediante bioreattore a membrana. I trattamenti previsti nell’impianto pilota verranno testati anche in termini di sostenibilità ambientale per aumentare l’acqua da riutilizzare nel sito industriale di Solvay in aggiunta a quella proveniente da ARETUSA.

Le soluzioni digitali saranno applicate per:

controllo di processo nei trattamenti WAPERUSE;

monitoraggio della qualità dell’acqua dopo il sistema WAPEREUSE;

sistema di allerta sui parametri qualitativi dell’effluente finale prodotto.